Scegli una Borraccia Ecologica e salva l’Ambiente

Una delle abitudini più ricorrenti (e sane) che non ho mai perso nel corso degli anni, uscendo di casa per una passeggiata o per fare shopping, è quella di portare con me una bottiglietta d’acqua. Inizialmente di plastica, l’ho ormai completamente sostituita da una borraccia di metallo, riutilizzabile, isotermica e, soprattutto, ecologica.

È, infatti, tempo di ricredersi sui pregiudizi legati alla mancanza di alternativa alla plastica: le borracce plastic free, sono una delle risposte più pratiche ed ecosostenibili agli interrogativi di tutte le persone che, nel rispetto dell’ambiente, si impegnano per lalotta contro ilClimate Change”, senza dubbio influenzati anche dalla personalità della protagonista delle battaglie ambientalistiche di tutto il mondo, la giovane e caparbia Greta Thunberg.

I materiali metallici con cui sono realizzate le moderne borracce, anche belle da vedere e per nulla ingombranti, sono spesso isolanti (caratteristica non trascurabile, specie d’estate), e consentono quindi di trattenere la freschezza della bevanda per diverse ore. In particolare, peraltro, l’acciaio inox con cui sono realizzate molte delle borracce ecologiche, risponde ai requisiti di Legge che disciplinano i MOCA, “materiali e oggetti che possono venire a contatto con gli alimenti e con l’acqua”, così come verificabile dal sito del Ministero della Salute.

Recentemente, ho apprezzato la sensibilità di una città importante come Milano che, lo scorso 12 settembre, all’inaugurazione del nuovo anno scolastico, ha visto il suo primo cittadino, il Sindaco Giuseppe Sala, e il popolare cantante Marco Mengoni, protagonisti di una simpatica e rilevante iniziativa, proprio legata alla diffusione della cultura alternativa alle bottigliette di plastica usa&getta. Insieme hanno infatti incontrato i bambini di una scuola elementare, regalando loro borracce ecologiche e riutilizzabili, spiegando l’importanza della salvaguardia dell’ambiente e l’urgenza di cambiare le nostre abitudini per salvare il pianeta! Da quella iniziativa ora anche agli alunni delle scuole elementari d’Italia sono state dispensate borracce per limitare l’uso della plastica. Peccato che le borracce sono in alluminio poco indicate per uso alimentare.

Usa una Borraccia ecologica, è facile come bere un bicchiere d’acqua!

Perché è importante non utilizzare la plastica

Bottiglie di plastica in acqua che inquinano il mare

In questo percorso, dunque, vi parlerò di quanto sia fondamentale affidarsi alle risorse alternative alla plastica. Ridurne utilizzi e sprechi, infatti, non è semplicemente uno slogan o un “modo di dire”, ma deve diventare un impegno e un “modo di fare” per tutti, a tutela dell’ambiente e dell’ecosistema. È importante sensibilizzare le persone e i vari Governi, poiché la problematica riguarda l’intero globo, e tutti noi dobbiamo sempre ricordarci quanto sia urgente preservare la Terra e il nostro futuro.

Ma perché ci si concentra maggiormente sull’abbandono delle materie plastiche? Senza dubbio in quanto la plastica, uno dei materiali più largamente utilizzati al mondo, è difficile da recuperare e, se dispersa nell’ambiente, diventa un gravissimo problema, specie per gli oceani e i mari. È stato purtroppo stimato un numero impressionante (ben 8 milioni!) di rifiuti di materiale plastico che,ogni anno, vengono abbandonati in acqua, distruggendo habitat sottomarini, con gravi rischi per la sopravvivenza di intere specie.

Ciascuno di noi può e deve fare qualcosa per eliminare questa enorme quantità di plastica sul pianeta: ecco quindi che anche la mia borraccia di metallo contribuisce a limitare i danni, con la soddisfazione, nel mio piccolo, di aiutare a migliorare la situazione.

Tipologie di borracce ecologiche

Tipologie di Borracce ecologiche in commercio: Acciaio, Alluminio e Vetro

Posto, dunque, che vogliamo ridurre sempre più, fino ad abolire, l’uso delle bottigliette di plastica, siano esse per acqua, succhi di frutta, infusi o bibite, cercherò di analizzare con voi quali sono le diverse tipologie di borracce ecologiche in commercio. Tre sono i materiali più diffusamente utilizzati per queste particolari ed utilissime bottiglie:

Analizziamoli brevemente insieme, i dettagli li vedremo nei prossimi paragrafi, con approfondimenti ed informazioni utili ed interessanti.

Per quanto riguarda l’alluminio, ha dalla sua la particolare leggerezza, ma non essendo inossidabile non garantisce, nel tempo, la purezza della bevanda, se non previo rivestimento interno per isolarne il metallo. Il vetro (solitamente borosilicato) è igienico ed esteticamente piacevole, ma senza dubbio fragile.

Il materiale migliore, sotto tutti i punti di vista, quindi, è l’acciaio: molto resistente, è inox e, dunque, non ha necessità di alcuna ulteriore copertura a contato con liquidi alimentari (ricordiamo che è catalogato come materiale MOCA). Non solo: la borraccia in acciaio non conserva odori e sapori, può essere lavata in lavastoviglie e consente un ottimo isolamento termico, mantenendo costante la temperatura della bevanda anche fino a 12 o, addirittura, 24 ore!

Perché utilizzare una borraccia in acciaio

Borraccia in acciaio decorata a colori motivo foglie e fiori

In linea di massima, quindi, il mio suggerimento è quello di preferire una borraccia in acciaio, prodotto che offre maggiori standard prestazionali e vantaggi più evidenti. Senza dubbio la più longeva in assoluto, risulta resistente agli urti e facile da pulire, mantenendo inalterate nel tempo le caratteristiche di igiene e sicurezza come ai primi utilizzi.

L’acciaio è un materiale fondamentale per ridurre il consumo di plastica: anche la semplice acqua, infatti, si conserva indubbiamente meglio in questi contenitori rispetto alle classiche bottigliette da supermercato, con tutto il vantaggio della durata e della freschezza. La cultura del rispetto per la Terra sta fortunatamente portando ad un consumo di prodotti e materiali più attenti all’ambiente e all’ecosistema, e l’acciaio ne è una riprova in continuo sviluppo, anche dal punto di vista di design, colori e modelli.

Moderne tecnologie consentono di realizzare borracce in acciaio isotermiche, capaci di mantenere liquidi freddi nell’arco di un’intera giornata, conservando anche gli infusi caldi almeno per 10/12 ore. Riutilizzabile praticamente senza limiti, è comoda e pratica per sorseggiare liquidi anche in movimento, consentendo di berne i contenuti direttamente dalla sua apertura, senza rovesciarli nel bicchiere.

Cura della borraccia

Tutto l'occorrente necessario per pulire a fondo la borraccia

Se siete arrivati fin qui, dunque, avrete capito perché, fra le tante borracce in commercio, la mia (e non solo) preferita è quella in acciaio inox. Come per tutte le cose, però, è importante saperla trattare con cura, per ottenere i massimi risultati e le rese più durature.

Ricordiamoci che una bottiglia di questo tipo può essere adatta anche per contenere liquidi grassi, come yogurt, panna o latte, così come bevande acide o energetiche, o infusi caldi. Ciò significa, però, che ad ogni cambio di bevanda, la borraccia deve essere prima ben lavata e pulita, possibilmente in lavastoviglie, e non semplicemente sciacquata, onde eliminare ogni residuo delle sostanze precedenti, compreso il tappo e la sua filettatura.

Vi consiglio comunque, come buona abitudine che manterrà inalterata nel tempo la resa e l’igiene della vostra borraccia, la pulizia quotidiana: ricordiamoci infatti che alghe e microorganismi sono sempre in agguato in contenitori di liquidi, così come alghe, germi, batteri o funghi, invisibili sostanze che prolificano nell’umidità.

La responsabilità della salute del Pianeta è anche nostra. Dimostriamo di averlo compreso anche nei piccoli gesti e nelle sane abitudini.

Come scegliere la migliore borraccia?

Ebbene sì, è proprio per condividere con voi la mia esperienza personale che mi sento quindi di consigliarvi la borraccia ecologica in acciaio inox. La mia curiosità, infatti, mi ha portato ad acquistare anche contenitori per acqua e bevande di materiali diversi, ma una volta messi alla prova, la mia preferenza è definitivamente ricaduta su questo materiale inossidabile.

Vi ricordo anche che l’acciaio è privo di bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, una sostanza chimica potenzialmente in grado di interferire con il buon funzionamento del sistema ormonale usata, invece, proprio nella produzione della plastica, e che dunque può essere presente, per esempio, in contenitori e bottiglie per alimenti e bevande.

Ma non è solo questa importantissima caratteristica salutare a farmi preferire la borraccia in acciaio. Infatti, i requisiti prestazionali di questo materiale, a partire dal rendimento praticamente eterno, presentano soprattutto i vantaggi di essere inodore e mantenere la temperatura desiderata della bevanda. Per questa caratteristica, poiché la borraccia termica funzioni in maniera corretta, è necessario che sia provvista di doppia camera d’isolamento, al fine di separare il liquido contenuto dall’ambiente esterno e dalla relativa temperatura.

Siate esigenti, quando acquistate la vostra borraccia inox: sarà la vostra fedele compagnia per molti anni!