Perché scegliere una borraccia termica in acciaio

Ebbene sì, ormai mi sono rivelata: fra le diverse tipologie di borracce ecologiche presenti sul mercato, la mia preferita è senza dubbio quella di acciaio inossidabile. Vi spiego il perché e, ne sono certa, al termine di questo breve articolo, ne converrete con me.

Ringraziando la consapevolezza, sempre più crescente, degli effetti devastanti delle materie plastiche (o, meglio, dei loro diffusissimi ed incontrollabili rifiuti) sul nostro Pianeta, fortunatamente le alternative ecologiche agli oggetti di uso comune si stanno diffondendo sempre di più, e sempre più responsabilmente. Molte persone, dunque, come me, stanno via via sempre più sostituendo le bottiglie di plastica proprio con le borracce plastic free, preferendo quelle di acciaio, materiale non inquinante, riutilizzabile ed igienicamenteperfetto anche dopo molto tempo.

Oltre tutto, questa buona abitudine aiuta altresì a disincentivare l’acquisto smisurato delle acque minerali, preferendo, finalmente, l’acqua che sgorga dai rubinetti delle nostre case, provando così a diminuire l’inutile primato che gli italiani posseggono in Europa, vale a dire primi in classifica per consumo di acqua imbottigliata, con una stima di almeno 8 miliardi di pezzi venduti all’anno. Si tratta di una cifra impressionante, che ci pone al secondo posto addirittura a livello mondiale, secondi soltanto al Messico.

In questa marea (è proprio il caso di dirlo!) di acqua minerale, contenuta in altrettanta enorme quantità di plastica, l’alternativa non può che essere urgente e, ovviamente, il più possibile ecosostenibile. Nessun altro materiale come l’acciaio inox è in grado di soddisfare completamente tutti i requisiti necessari per la preferenza di questo prodotto, rispondendo appieno alle caratteristiche di riutilizzo, affidabilità, igiene e praticità. Molto elevata anche la durabilità del materiale, che rende praticamente eterno questo tipo di borraccia e, soprattutto, di particolare rilevanza risulta l’isolamento termico.

Cosa c’è di meglio di una borraccia termica in acciaio?

Ho già elencato per sommi capi i principali punti di forza di questi contenitori inox per liquidi, perfetti anche dal punto di vista della resistenza e dell’integrità, se consideriamo che è praticamente impossibile scalfirli (se non ci si mette proprio d’impegno con un bel martello!). Non finisce però qui, perché prima di scegliere di acquistare una borraccia ecologica, dobbiamo anche pensare alla sicurezza della sua chiusura ermetica, alla facilità di apertura, al diametro del collo, che possa cioè consentire di bere direttamente senza dover travasare l’acqua in un bicchiere e, perché no, anche al suo aspetto estetico, che vuol dire la forma, il colore, la lucentezza.

Ecco perché, quindi, questo materiale è l’ideale per realizzare una bottiglia alternativa alla plastica, considerandone anche l’enorme frequenza di riutilizzo, in quanto l’inossidabilità la rende, oltre che resistente, anche inattaccabile da bevande particolarmente acide, che non rischiano quindi nemmeno di corroderla o di lasciarne passare gli odori. Questa lega ferrosa, infatti, è praticamente inerte nei confronti di tutte le sostanze con cui viene in contatto, grasse, acide o oleose che siano. Ciò significa che può passare indistintamente dal contenere la mia amata acqua fresca, per esempio, ad un buon mezzo litro di latte caldo o una spremuta di agrumi, o ancora un estratto di frutta ghiacciato o una sana centrifuga di verdura, così come una bollente tisana rilassante.

Insomma, non ho che l’imbarazzo della scelta, con la certezza che, di qualunque bevanda mi possa venire voglia, la mia fedele borraccia di acciaio ne custodisce aromi, profumi e temperatura, ovunque io sia. Una vera amica, non vi pare?

Utilizziamola 10, 100, 1000 volte: sarà sempre perfetta!

Naturalmente, avendola acquistata con l’intento di non inquinare o sporcare l’ambiente, evitando cioè di gettare dopo ogni utilizzo il contenitore delle mie bevande, ho scelto la borraccia che, più di ogni altra, mi assicura la certezza di essere riutilizzabile infinite volte. Oltre alla capacità di non conservare nessuna delle caratteristiche organolettiche dei liquidi di volta in volta contenuti, l’acciaio è fermamente nemico della proliferazione di germi e muffe, ovviamente lavando e pulendo adeguatamente la borraccia dopo ogni utilizzo. Vi voglio anche sottolineare che, proprio grazie alla sua inossidabilità, l’acciaio non ha bisogno di nessun rivestimento interno né, tanto meno, di vernici o altre sostanze che potrebbero non solo contaminare il contenuto ma anche eventualmente scheggiarsi in caso di una caduta, oppure rovinarsi nel corso del tempo.

Vi ricordo che l’acciaio è catalogato fra i materiali MOCA, destinati cioè a venire in contatto con gli alimenti e le bevande e, come tale, è regolarizzato, nei suoi aspetti, da una serie di requisiti legali e discipline che garantiscono la sicurezza di tutti gli oggetti con esso costruiti immessi sul mercato, per la salute e la tutela dei consumatori. Su quello che possiamo classificare, forse, come l’unico difetto, vale a dire il peso, senza dubbio non comparabile con quello di una borraccia o bottiglia di plastica (così come non sono, ovviamente, da paragonare nemmeno tutti gli altri requisiti, però…), molte delle principali aziende produttrici stanno lavorando per una riduzione sempre più cpnsiderevole, limitando lo spessore delle pareti.

Borraccia termica in acciaio: ecco a voi la regina!

Ma c’è una caratteristica che, più di tutte, mi ha fatto decidere definitivamente per questo tipo di borraccia. Si tratta dell’’isolamento termico, assolutamente fondamentale per chi, come me, desidera avere sempre acqua fresca o the caldo nella propria borraccia, con qualsiasi temperatura esterna e nelle diverse stagioni dell’anno.

Una borraccia termica ha davvero una marcia in più, ed è completamente diversa da una semplice bottiglia d’acqua. Infatti, è progettata per mantenere a lungo la condizione di fresco, freddo, tiepido o caldo bollente di ogni liquido che venga introdotto, risultando efficace per ogni livello di temperatura. Le migliori e più diffuse borracce termiche sono proprio quelle in acciaio inox, le quali presentano un design a doppio o a triplo strato con una guarnizione sottovuoto. Queste caratteristiche consentono, e garantiscono, la gestione e il mantenimento di ogni tipo di bevanda esattamente così come la inseriamo, talune addirittura conservandone il freddo per 24 ore, e il caldo per almeno 12/14.

Non c’è storia: la borraccia termica in acciaio può essere trasportata comodamente per lo shopping, o al lavoro piuttosto che in palestra, ovunque durante le varie attività ricreative outdoor, in quanto le opzioni coibentate delle bottiglie mantengono i nostri liquidi esattamente come li vogliamo. E, con l’avanzare galoppante della tecnologia per la lavorazione dei metalli e, quindi, anche dell’acciaio, acquista sempre più versatilità e praticità, oltre che eleganza nell’estetica e nei colori. Questo materiale inoltre si presta anche per la realizzazione di borracce personalizzate per poter imprimere il proprio logo o design aziendale.